NONNA RACCONTAMI UNA FAVOLA

NONNA RACCONTAMI UNA FAVOLA
C'ERA UNA VOLTA

mercoledì 8 febbraio 2017

Il cane caduto dal cielo


Questa è la storia di un cane che, da una vita di star televisiva, divenne un eroe, un vero eroe.
Con il suo affettuosissimo padrone, il cane attore Rex, si   spostava da un luogo all'altro per provini e per girare film o spot, in cui aveva sempre ruoli da protagonista.
Un giorno, proprio in uno di questi suoi spostamenti, mentre osservava incuriosito il paesaggio dall'elicottero in cui viaggiava, si sporse troppo e cadde nel vuoto.
Una morte certa lo aspettava, e questo credeva il suo padrone,  tanto che pianse la sua   morte.
 La fatalità volle però un altro epilogo. Dal cielo il cane cadde in un furgone carico di pomodori, che transitava in strada. I rossi pomodori attutirono il colpo, e Rex, sano e salvo, finì il suo viaggio in un piccolo paese, distante chilometri da casa sua. In quel paesino abitava un ragazzo, molto attivo e sempre alla ricerca di cose nuove da fare. Figlio del Capo dei vigili del fuoco, si sentiva partecipe di quella squadra di eroi, che gli affidavano piccoli compiti all'interno della caserma.
Nei suoi giri in paese aveva intravisto un grosso cane, non certo bello, che  nono aveva mai incontrato prima.   
       
Non si sa perchè,  ma quel goffo cane lo seguì fino a casa, e decise, con il permesso del padre, di tenerlo fino a quando non avesse ritrovato il padrone.
Da quel momento Billy fu il nuovo nome del cane.
Alex e Billy divennero grandi amici. Ben presto tutti si resero conto che quel cane aveva un'attrazione  particolare per l'attività dei pompieri.  Partecipava ad  ogni loro intervento e ben presto diventò la mascotte di quella grande squadra.
  Inizialmente Billy sembrava un cane molto coraggioso e per niente ubbidiente.
Alex riuscì ad addestrarlo e a farlo partecipare ad una gara di agility. 


Riuscì a fare un'ottimo percorso,  che però non portò terminare,  perché si fermò prima del salto nel cerchio di fuoco. Tutti risero di lui pensando che fosse un cane fifone,  ma in realtà non  fu per paura che si fermò.   Billy ebbe l'occasione di dimostrare il contrario. Nel giro di poco tempo la storia di quella mascotte dei vigili del fuoco arrivò all'attenzione del suo padrone , che credeva fosse morto. Andò in quel paesino e fu Billy stesso che lo riconobbe, un pò incerto,  ma contento, seguì il suo padrone nel rientro a casa. Proprio mentre Billy,  caricato in macchina, si avviava verso la sua vecchia vita, scoppiò un'incendio in paese. Nel sentire la sirena dei vigili del fuoco, istintivamente,  saltò  fuori dal finestrino dell'auto in moto, dirigendosi nella direzione da cui veniva il suono.


L'autocisterna dei pompieri si recava a spegnere uno dei tanti incendi dolosi, che in quel periodo venivano appiccati in varie parti del paese.   Mentre tutti i pompieri erano impegnati nello spegnimento dell'incendio, Alex si trovava presso la caserma dei vigili ad assolvere ai suoi soliti compiti.  Sfortunatamente gli sporchi interessi di coloro che appiccavano fuochi dolosamente, erano volti anche all'area in cui era edificata la caserma dei vigili del fuoco. Nello stesso momento in cui i pompieri erano assenti, impegnati altrove, qualcuno  appiccò l'incendio in caserma.
Alex era ancora la. In poco tempo il fuoco avvolse tutto l'edificio. Solo Billy se ne accorse e vi si recò di gran volata. Saltò tra le fiamme e ritrovò il suo amico. Con la sua potente e cupa voce attirò l'attenzione dei soccorritori che ben presto riuscirono a portare in salvo il ragazzo. Fu per questa vicenda che Billy fu pubblicamente premiato. Quel caro amico, che per anni era stato conosciuto dal pubblico come una star della fiction, ora era diventato un vero eroe. Il padrone del cane decise che Billy sarebbe dovuto rimanere per sempre col suo nuovo amico Alex.
Fu così che quel cane attore diventò vigile del fuoco, decorato al merito.